Imaging radiologico

Imaging radiologico

€350
Categories:
Reviews:

About this course

Data

18,19 e 20 ottobre 2019

Luogo

Cosenza

Crediti ECM

31

Costo

€ 390,00
Promo per gruppi di tre: € 350,00

Informazioni sul corso

Il Corso di “IMAGING RADIOLOGICO” ha lo scopo di dare le basi e nozioni per analizzare ed interpretare nel modo più corretto possibile quello che si vede al diafanoscopio, è infatti dedicato a migliorare la pratica nel settore della riabilitazione al fine di un più corretto e specifico approccio alla patologia del paziente. Prevede una parte teorico-didattica il mattino in cui vi verranno mostrate le principali tecniche utilizzate nella diagnostica per immagini (radiologia tradizionale, TC, RM ed ecografia) e vi verrà spiegato il motivo per cui si ottengono tali immagini e perché in determinate patologie è più opportuno l’utilizzo di certe indagini piuttosto che altre. Nel pomeriggio ci sarà una parte pratica, organizzata in piccoli gruppi, con casi quiz al computer e commento delle immagini al diafanoscopio, sempre guidata dal relatore, in cui si cercherà di farvi ragionare direttamente sulle immagini. Gli argomenti trattati saranno quelli con cui più frequentemente ci si deve confrontare ogni giorno ed in particolare riguarderanno la patologia infiammatoria articolare, la patologia degenerativa articolare, l’osteoporosi, la traumatologia generale, e lo studio più approfondito di particolari distretti corporei come il rachide, la spalla, l’anca ed il ginocchio; questi ultimi prima e post-intervento.

Destinatari

Fisioterapisti, medici chirurghi, T.O.

Programma del corso

  • Prima giornata
    • 9:00 – 13:00
      • QUIZ radiologico introduttivo
      • L’imaging in radiodiagnostica: generalità e definizione delle tecniche di indagine in Radiologia Tradizionale e Radiologia
      • Digitale, in Ecografia, in TC (con finestra per tessuti molli o per il tessuto osseo; con ricostruzioni multiplanari coronali e sagittali; con ricostruzioni tridimensionali), in RM (con le diverse scansioni, sequenze e pesature), in Scintigrafia (PET): differenze fra le varie tecniche e differenti applicazioni.
      • I “CRITERI DI CORRETTEZZA” per i vari esami (come riuscire a valutare la corretta esecuzione di uno studio radiologico, ecografico, TC o RM)
      • Problematiche: il QUESITO CLINICO
      • Tecniche di base per lo studio del RACHIDE e della cerniera lombo-sacrale
      • Studio/analisi morfologica del rachide
      • Patologia flogistica/infettiva (spondilite, spondilodiscite, etc)
      • Patologia degenerativa artrosica
      • Patologia tumorale
    • 14:00 – 18:00
      • Anatomia del rachide e patologia discale
        Miscellanea (scoliosi, ernie di Schmorl, spondilolisi e spondilolistesi)
      • Traumatologia del rachide
      • Lombalgia: diagnosi differenziale
        • studio in ecografia dei tessuti molli: muscolare, legamentoso, articolare, etc
        • aspetti degenerativi dei tendini
      • PARTE PRATICA sul RACHIDE: casi quiz al computer e confronto diretto al diafanoscopio con discussione di casi clinici e di quadri patologici di argomenti trattati nella mattinata. La discussione sarà guidata dal docente.
  • Seconda giornata
    • 9:00 – 13:00
      • PARTE PRATICA sul RACHIDE: casi quiz al computer e confronto diretto al diafanoscopio con discussione di casi clinici e di quadri patologici di argomenti trattati nella mattinata. La discussione sarà guidata dal docente.
      • Il BACINO e l’ANCA:
        • artrite,
        • conflitto femoro-acetabolare, artrosi
        • fratture del bacino e femorali
        • gli esiti dell’intervento di osteosintesi, endoprotesi, artroprotesi dell’anca
        • “groin pain” dell’atleta
    • 14:00 – 18:00
      • Tecniche di base per lo studio del GINOCCHIO (flusso diagnostico)
      • Studio/analisi morfologica del ginocchio
      • Patologia infiammatoria e degenerativa
      • Traumatologia ossea e capsulo-legamentosa
      • Esiti di intervento
      • Dolore al ginocchio: diagnosi differenziale
      • patologia e traumatologia del bacino e del femore
      • la radiologia dell’anca post-intervento
      • PARTE PRATICA sul GINOCCHIO casi quiz al computer e confronto diretto al diafanoscopio con discussione di casi clinici e di quadri patologici di argomenti trattati nella mattinata. La discussione sarà guidata dal docente.
      • Tecniche di base per lo studio della CAVIGLIA
      • Anatomia e studio/analisi morfologica della caviglia
      • Patologia infiammatoria e degenerativa
      • Il conflitto tibio-astragalico
      • Traumatologia ossea: le fratture e gli esiti di intervento
      • I traumi distorsivi con le lesioni capsulo-legamentose: corretto approccio all’imaging
      • Il tendine di Achille: tendinite, tendinosi, rotture
      • La fascite plantare
      • Il neuroma di Morton
  • Terza giornata
    • 9:00 – 13:00
      • Tecniche di base per lo studio della SPALLA (flusso diagnostico)
      • Studio/analisi morfologica della spalla
      • Patologia infiammatoria e degenerativa
      • Traumatologia ed esiti di intervento
      • Dolore alla spalla: diagnosi differenziale
      • PARTE PRATICA sulla SPALLA casi quiz al computer e confronto diretto al diafanoscopio con discussione di casi clinici e di quadri patologici di argomenti trattati nella mattinata. La discussione sarà guidata dal docente.
    • 14:00 – 18:00
      • Tecniche di base per lo studio del GOMITO
      • Anatomia e studio/analisi morfologica del gomito
      • Patologia degenerativa artrosica
      • Traumatologia del gomito; lussazioni omero-ulnari e omero-radiali; fratture dell’omero distale, dell’ulna e del capitello radiale
      • Esiti di lussazioni ed esiti di fratture
      • Esiti di intervento: cosa valutare
      • Epicondilite: corretto approccio all’imaging
      • Lesioni tendinee: lesione del tendine distale del bicipite brachiale
      • Fenomeni entesitici con calcificazioni tendinee
      • Le strutture nervose dell’avambraccio: nervo radiale, mediano e ulnare
      • Tecniche di base per lo studio del POLSO-MANO
      • Anatomia e studio/analisi morfologica del polso-mano
      • Artrite e artrosi
      • Rizoartrosi
      • Ganglio sinoviale
      • Fratture del polso: tipo Colles, Tipo Goyrand
      • Trattamento conservativo e osteosintesi
      • Esiti di lussazioni e esiti di fratture: complicanze (prevalenza ulnare o radiale; conflitto sui tendini flessori o estensori; artrosi post-frattura articolare; pseudo-artrosi; esiti necrotici); integrità del legamento scafo semilunare
      • Il tunnel carpale
      • Morbo di De Quervain e tenosinovite estensore lungo primo dito
      • Malattia di Dupuytren
      • Le infiammazioni tendinee: cisti tendinee e dito a scatto
      • Le lesioni tendinee: dito a martello
      • Esiti di intervento con osteosintesi, endo e artroprotesi
      • Consegna del QUESTIONARIO di AUTO-VALUTAZIONE (correzione e discussione)

Docente: Dott. Mauro Branchini

Medico-radiologo presso il Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna
Unità Operativa: Radiologia Pronto-Soccorso

Scarica il CV del docente, Dott. Mauro Branchini

Modalità di iscrizione e pagamento

Compilare la scheda di iscrizione sul sito ed effettuare il pagamento dell’acconto di € 150,00 tramite bonifico bancario intestato a:
GECO FORMAZIONE SRLS
IBAN: IT 14 C 02008 16202 000105662110
BIC: UNCRITM15590
Causale: Iscrizione corso Imaging radiologico

Il saldo può essere versato in sede il primo giorno del corso oppure tramite bonifico 10 giorni prima dell’inizio del corso.

Richiedi informazioni

Per ricevere maggiori informazioni su questo corso, contattaci ai recapiti seguenti oppure lascia un messaggio.

info@gecoformazione.it

+39 347 8546818

Iscriviti al corso

Imaging radiologico