Riabilitazione del pavimento pelvico

Riabilitazione del pavimento pelvico

€350
Categories:
Reviews:

About this course

Data

dal 27 novembre al 1 dicembre 2019

Luogo

Cosenza

Crediti ECM

50

Costo

€ 750,00

Promo per iscrizioni entro il 30/9/19:
€ 700,00

Informazioni sul corso

L’utilità dell’approccio riabilitativo delle disfunzioni perineali è ormai assodato da parecchi anni. Ciò nonostante vi è ancora una forte disomogeneità ed a volte non chiarezza per quanto riguarda la risposta terapeutica che noi operatori sanitari, fisioterapisti abbiamo il dovere di elargire ai pazienti affetti da questo disturbo bisogna quindi affrontare la questione non perdendo d’occhio il giusto approccio e la giusta divulgazione di programmi scientificamente corretti di prevenzione e riabilitazione.

Le disfunzioni del pavimento pelvico non possono essere gestiti da un solo professionista poiché si tratta di un vero e proprio settore multidisciplinare ed il fisioterapista contribuisce in stretto rapporto con gli altri specialista alla migliore cura del paziente sia nel campo della ricerca sia della pratica clinica nel mondo scientifico si evidenzia un sempre più limitato interesse di ricerca e riconoscimento di questo particolare ristretto settore riabilitativo fisioterapico con la fondazione nel 1998 dell’’ Int. Org. Phisical Terapist in Woman’s Health ( IOPTWH, Organizzazione Internazionale dei Fisioterapisti per la Salute delle Donne), sotto gruppo della World Confederation World Physical Therapy, si è davanti ad un importante passo avanti per pianificare attività di ricerca e riconoscimento da parte di fisioterapisti attivi nel campo delle disfunzioni del pavimento pelvico con riconoscimento nel mondo scientifico.

L’obiettivo dell’incontro è quello di far conoscere e stimolare l’interesse da parte di medici professionisti e sanitari e conoscere la figura del fisioterapista specializzato e dedicato alla gestione dei sintomi da disfunzione del pavimento pelvico. Il fisioterapista dal canto suo si avvale di conoscenze di base, l’evidenza scientifica e la pratica clinica.

Si cercherà così di far comprendere la complessità dell’intervento richiesto, dato sia dalle innumerevoli variabili relative alla complicata condizione del paziente ed agli strumenti utilizzabili sia dalla conseguente complessità di pianificare la terapia riabilitativa in modo preciso e metodologico.

Un’ altro elemento che rende complesso l’approccio alla disfunzione del pavimento pelvico deriva dalla sinergia che quest’organo ha con le strutture limitrofe. Ne deriva che nella terapia riabilitativa è necessario considerare non solo il sintomo e la disfunzione per cui il paziente affronta il trattamento, ma tutte le funzioni correlate alla zona perineale. Considerando che non abbiamo un muscolo da rinforzare ma una funzione da rieducare

I TRATTAMENTI

L’anatomia del pavimento pelvico è molto complessa, ma ancora più complesse sono le interazioni e le relazioni con gli altri distretti corporei. Il piano profondo del perineo, chiamato diaframma pelvico è in relazione con il diaframma respiratorio attraverso il peritoneo.

I due diaframmi possono contrarsi e rilassarsi influenzandosi l’un l’altro. Lo stato del diaframma pelvico, influenza tutta la persona. Le sue contratture provocano contrazione in tutto il corpo, il suo rilassamento invia al corpo il messaggio di rilassarsi. Oltre che con il diaframma respiratorio, il perineo è connesso con gli occhi, la bocca, le labbra, la lingua, Sono collegati come il perineo al sistema nervoso inconscio, il sistema neurovegetativo. Molti movimenti di queste parti del corpo non sono coscienti, ma strettamente legati alle nostre emozioni. La paura, lo stress, possono contrarre le pupille, serrare la mandibola come i muscoli del perineo.

Gli occhi, la bocca, la gola,il diaframma, il ventre, la pelvi, sono livelli in cui si possono formare dei veri e propri blocchi muscolari, quindi energetici. Prima di lavorare sul perineo occorre sciogliere eventuali blocchi superiori. Il corpo reagisce sempre in modo globale, olistico. Molte discipline corporee, soprattutto orientali possono indirettamente avere un effetto positivo sul pavimento pelvico agendo sui distretti collegati al perineo.

La riabilitazione perineale costituisce un riconosciuto approccio a molteplici disfunzioni uro-ginecologiche, sia a scopo preventivo (nei confronti dell’incontinenza uro-fecale e dell’alterata statica pelvica) che terapeutico (nei confronti dell’insufficienza perineale).

Trova indicazione in campo urologico , ginecologico, proctologico , sessuologico.

Destinatari

Fisioterapisti e medici chirurghi

Programma del corso

I GIORNATA DI CORSO

  • 8,30: REGISTRAZIONE PARTECIPANTI
  • 09,00 – 10.00: Anatomia (anatomia funzionale del pavimento pelvico)
    • Anatomia funzionale
    • Sistemi di sostegno sospensione
  • 10,00 – 11.00: Fisiopatologia delle disfunzioni pelvi-perineali
  • 11.00 – 11.15 pausa
  • 11,15 – 12.15: QUADRI CLINICI:Classificazione fisiopatologica dell’incontinenza urinaria. – Incontinenza
    urinaria non neurogena (Urge mista e stress) – Incontinenza urinaria neurogena (patologie neurologiche):
    Parkinson, malattie cerebro vascolari,Sclerosi multipla, Lesione midollo spinale Incontinenza urinaria
    maschile post-prostatectomia Incontinenza fecale e gas/stipsi non neurogena sindrome Urgenzafrequenza (idiopatica) Ritenzione urinaria post parto prolasso organi pelvici; Gradi del prolasso;
    sintomatologia: cistocele, rettocele, isterocele
  • 12,15 – 13.00: STRUMENTI DIAGNOSTICI:
    • Esami urodinamici
    • Esami urine/q-tip test
    • Cistografia imaging
    • Blade scanner
  • Pausa Pranzo
  • 14,15 – 15.00 : CHI È IL PAZIENTE CON DISFUNZIONI DEL PIANO PERINEALE
    • Disfunzioni muscolari del pavimento pelvico
    • Materiale e cartella di raccolta anamnesica/valutativa
    • Protocollo anamnesico/valutativo diario minzionale
    • Pad test
    • Il setting terapeutico
  • 15,00 – 16.00: PRATICA
  • 16.00 – 16.15 pausa
  • 16.15 – 18,00: PRATICA

 

II GIORNATA DI CORSO

  • 09,00 – 10.00: IL CONCETTO ATTUALE DI RIABILITAZIONE – principi di riabilitazione del pavimento pelvico
  • 10,00 – 11.00 : VALUTAZIONE E IMPRINTING
    • Strumenti, tecniche e test utilizzabili per la valutazione funzionale del pavimento pelvico – primo colloquio – presentazione al paziente con lo scopo di reclutare l’alleato fondamentale per il buon esito terapeutico acquisizione: strategie comportamentali consapevolezza/gestione/automatizzazione ri-acquisizione di competenze del pavimento pelvico isolabilità della contrazione e della gestione volontaria pc test valutazione posturale e dinamica respiratoria
  • 11.00 – 11.15 pausa
  • 11.15 – 13.00 PRATICA
  • Pausa pranzo
  • 14,15 – 14.45: (FES,BFB,CONI VAGINALI)
    • TECNICHE TERAPEUTICHE/RIABILITATIVE – esercizio terapeutico (principi sostenitori del rapporto tra pavimento pelvico e visceri) – elaborazione comportamentale e training vescicale – strumenti terapeutici
  • 14,45 – 16.00: MODALITÀ DI APPROCCIO: strategia da applicare per favorire la consapevolezza e l’apprendimento ausili (tavole anatomiche; specchio; ecc.) chinesiterapia: dall’isolabilità del reclutamento del pavimento pelvico al reinserimento nello schema motorio per un automatismo garante della consolidazione e auto sostegno del mantenimento del successo terapeutico diaframma respiratorio e perineo inversione di comando reclutamento muscolare addominale trasversi gestione stimolo inibizione/minzionale tramite strategie di contrazione del pavimento pelvico
  • 16,00 – 16.15 pausa
  • 16.15 – 18.00: PRATICA
  • 18,00: termine dei lavori

 

III GIORNATA DI CORSO

  • 09,00 – 09.30: INQUADRAMENTO CLINICO IN PAZIENTE AFFETTO DA INCONTINENZA URINARIA – approccio non specialistico – approccio specialistico: raccomandazione di buona pratica clinica (3° International consultation on incontinence 2005 Monaco flow chart)
  • 09,30 – 10.00 :CHIRURGIA all’interno dell’approccio specialistico – Chirurgia dell’incontinenza DA SFORZO:
    Iniezione, Sling a bassa tensione colpo sospensione, Sfintere urinario artificiale
  • 10,00 – 11.00:CHIRURGIA dell’incontinenza MISTA e IPERATTIVITA’ DETRUSIONALE: neuromodulazione, ingrandimento della vescica cateterismo ad intermittenza Terapia farmacologica
  • 11,00 – 11.15 pausa
  • 11.15 – 12.00: VALUTAZIONE E PROGRAMMI FISIOTERAPICI – inquadramento dell’intervento terapeutico riabilitativo – presa in carico del paziente con disfunzioni del piano perineale (lavoro in team) – cenni storici ed evoluzione della metodica riabilitativa – necessità da parte del professionista di una accurata preparazione scientifica
    – evidenze scientifiche e linee guida
  • 12,00 – 13.00: RIABILITAZIONE MASCHILE POST PROSTATECTOMIA: IPOTESI DI LAVORO SPERIMENTALE –
    Pausa Pranzo
  • 14,15 – 16.00 : riabilitazione colon-proctologica
  • 16.00 – 16.15 Pausa.
  • 16,15 – 18.00: Neovescica e terapia riabilitativa
  • 18,00: termine dei lavori

 

IV GIORNATA DI CORSO:

  • 09,00 – 11.00: IL CONTRIBUTO FISIOTERAPICO RIABILITATIVO NEL PRE-POST PARTO: TECNICHE E STRATEGIE
    – Valutazione modificazioni scheletrico/posturali
  • 11.00 – 11.15 pausa
  • 11,15 – 12.00 IL CONTRIBUTO FISIOTERAPICO RIABILITATIVO NEL PRE-POST PARTO: TECNICHE E STRATEGIE
    – Tecniche/strategie riabilitative
  • 12,00 – 13.00: PRATICA
  • Pausa Pranzo
  • 14,15 – 16.00: Respirazione ipopressiva
  • 16,00 – 16.15 pausa
  • 16.15 – 18.00: PRATICA
  • 18,00: termine dei lavori

 

V GIORNATA DI CORSO

  • 09,00 – 10.00: DOLORE PELVICO CRONICO
  • 10.00 – 10.15 pausa
  • 10.15 – 13,00: PRATICA
  • Pausa Pranzo
  • 14,15 16.00:casi clinici
  • 16,00 – 16.15 Pausa
  • 16.15 – 17.00: PRATICA
  • 17,00: Approfondimento e conclusioni
  • 18,00: Verifica ecm e consegna attestati.

Docente

Dott.ssa Anna Benedetto Fisioterapista
Specialista in riabilitazione del pavimento pelvico

Scarica il CV del docente

Modalità di iscrizione e pagamento

Compilare la scheda di iscrizione sul sito ed effettuare il pagamento dell’acconto di € 202,00 (200€ di acconto + 2€ per la marca da bollo) tramite bonifico bancario intestato a:
GECO FORMAZIONE SRLS
IBAN: IT 14 C 02008 16202 000105662110
BIC: UNCRITM15590
Causale: Iscrizione corso Riabilitazione pavimento pelvico

Il saldo può essere versato in sede il primo giorno del corso oppure tramite bonifico 10 giorni prima dell’inizio del corso.

Richiedi informazioni

Per ricevere maggiori informazioni su questo corso, contattaci ai recapiti seguenti oppure lascia un messaggio.

info@gecoformazione.it

+39 347 8546818

Iscriviti al corso

Riabilitazione del pavimento pelvico